Creative Commons: manuale operativo


Tweet

Dopo l’introduzione di ieri al mondo delle Creative Commons (vedi: Web 2.0 (beta) e Creative Commons, non tutti i diritti sono riservati); oggi colgo l’occasione per presentare e far conoscere il nuovo libro di Simone Aliprandi, intitolato "Creative Commons: manuale operativo. Guida all’uso delle licenze e degli altri strumenti CC"; testo che possiamo considerare a diritto una "bibbia" per neofiti (e non) delle Licenze CC.E’ importante ricordare che l’agile manuale, è rilasciato sotto licenza Creative Commons (BY-NC-SA), ed è liberamente scaricabile in formato PDF a questo link.

Oltre alla versione digitale è stato pubblicato da "Stampa Alternativa" anche la "tradizionale" versione cartacea.

Riporto direttamente dalla presentazione del libro:

"Lo spunto per questo libro specificamente dedicato al mondo Creative Commons è provenuto da questi ultimi anni di mia assidua partecipazione alle mailing list e ai dibattiti pubblici dedicati all’uso delle licenze, nei quali emergevano costantemente una serie di equivoci in cui gli utenti neofiti erano portati a cadere in modo abbastanza regolare. Di concerto con gli enti promotori di questa iniziativa editoriale (che ringrazio per l’intraprendenza e la lungimiranza dimostrata), ho pensato dunque che un manuale operativo senza fronzoli e tecnicismi potesse finalmente risolvere la situazione. Ovviamente, a coloro che si sono già avvicinati a questi argomenti attraverso la lettura delle altre mie pubblicazioni (soprattutto Teoria e pratica del copyleft, che rimane il testo più approfondito e più tecnico della mia produzione), sembrerà di fare un passo indietro, ma sono sicuro che anche costoro avranno modo con queste pagine di rinfrescare alcuni argomenti e colmare dubbi sui punti più ostici, legati all’applicazione concreta.
Inoltre, la realizzazione di questo libro è stata l’occasione per tradurre finalmente in italiano interessanti testi divulgativi e materiali esplicativi finora disponibili solo in inglese sul sito di Creative Commons. Spero quindi che questa mia nuova opera serva da ulteriore incentivo all’utilizzo e allo sviluppo di modelli innovativi di distribuzione dei beni creativi, quali sono le licenze Creative Commons e tutti gli altri strumenti ad esse affini."

A questo punto non mi resta che consigliare a tutti quelli che, per curiosità o interesse, vogliano approfondire il mondo della doppia CC, di leggere questo interessantissimo testo scritto in modo veramente chiaro e lineare.

Buona Lettura

 

Articoli Correlati

, , ,

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo

  • Deckard

    Grazie 1000, ho scaricato il libro. Lo leggerò sicuramente in futuro.
    Bye

  • Deckard

    Grazie 1000, ho scaricato il libro. Lo leggerò sicuramente in futuro.
    Bye

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Provvederò al più presto anche io, una bella spolverata alla licenza in questione non fa sicuramente male.

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Provvederò al più presto anche io, una bella spolverata alla licenza in questione non fa sicuramente male.

  • Roby

    Idem, mi associo. Ritengo che sia molto importante conoscere qualche nozione in più su certe cose! Articolo veramente utile! ;)

  • Roby

    Idem, mi associo. Ritengo che sia molto importante conoscere qualche nozione in più su certe cose! Articolo veramente utile! ;)

  • http://it-it.facebook.com/emanuele.poggi Emanuele Poggi

    per chi vuole lo vendono anche qua
    http://www.stampalternativa.it/libri/978-88-622…