KONSOLator: per KDE4 è l’ennesimo plasmoide


Ogni distribuzione GNU/Linux, che sia basata su KDE, KDE4, Gnome, XFCE, LXDE o quant’altro, ha nel suo parco-software, un terminale (o shell) tramite il quale è possibile interagire e comunicare, con precisione chirurgica, con ogni applicazione del sistema.
L’utilità di tale strumento è indiscutibile e conferisce all’utente che ne fa buon uso, un’arma in più e altamente professionale nell’ambito gestionale del sistema.
In precedenza ci eravamo soffermati, in un breve articolo, nell’esposizione delle caratteristiche di alcuni dei più famosi Terminali destinati all’integrazione in ambienti Desktop, come KDE3 e Gnome, tra i quali Tilda.
KDE4, ovviamente, non poteva farsi sfuggire l’occasione di realizzare un pratico plasmoide capace di rendere lo strumento console, o meglio Konsole, un’inseparabile compagno di Desktop.

Nel caso specifico l’ornamento per il DE prende il nome di Konsolator e si presenta così:

Per effettuare il download del codice sorgente del componente è indispensabile che il pacchetto subversion sia installato nel proprio sistema. Installare il pacchetto con il seguente comando (openSUSE):

sudo zypper in subversion

Effettuare il download del codice sorgente di Konsolator con il comando:

svn co svn://anonsvn.kde.org/home/kde/trunk/playground/base/plasma/applets/konsolator

Prima di procedere è necessario che il sistema sia equipaggiato di tutte le librerie fondamentali al fine di non ottenere errori di compilazione. Per openSUSE fare riferimento a questo articolo.

La procedura di compilazione rispetta i canoni descritti in questo articolo (METODO ALTERNATIVO).

Tuttavia va detto che Konsolator, una volta integrato in plasma, manca dell’icona di identificazione e si presenta di forma quadrangolare adottando il colore del tema prescelto come impostazione del Desktop (Qxygen, Aya, ecc..).

Oxygen Aya

Cliccando sul quadrato con la quale si identifica Konsolator avremo accesso alla Konsole.

 

Articoli correlati:

, , , ,

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo

blog comments powered by Disqus