Subnotebook Linux anche per Toshiba


Toshiba in queste ore esordisce ufficialmente nel settore subnotebook con NB100. Basato sulla tecnologia "Intel Atom", l’ultraportatile è equipaggiato con uno schermo da 8,9 pollici operante alla risoluzione di 1024 x 600. La dotazione del dispositivo comprende il supporto Wi-Fi, Bluetooth, Ethernet, lettore SD/MMC, Webcam da 0,3 Megapixel e una manciata di porte Usb (3 per fare i pignoli).
Nulla di nuovo sotto al sole…
Come oramai consuetudine (affermata da alcuni mesi), sarà infatti prevista una versione GNU/Linux ed una Windows (naturalmente XP).

Per la versione Linux, Toshiba ha scelto di affidarsi ad "Ubuntu Netbook Remix 1.0".

A differenziarla dalla versione con os Win sarà un minor quantitativo di memoria ram (512 MB anzichè 1GB) ed un hard disk da 80 GB a 5400rpm contro uno decisamente più capiente da 120GB.

La versione "pennuta" del subnotebook, chiamata NB100-10X, verrà distribuita in Europa ad un prezzo di 329 euro, contro i 379 della versione Win.

Fonte principale

Articoli correlati:

, , ,

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo

  • Roby

    Ecco queste notizie mi piacciono proprio tanto!!! :D Adoro questi piccoli gioiellini!! Poi voglio dire, Toshiba…parlà da sè!! Chissà, se il mio portatile HP muore, mi sa che lo rimpiazzo con uno di questi “gioiellini”…manca il lettore cd/dvd ma si può aggiungere un supporto esterno!!!

  • Roby

    Ecco queste notizie mi piacciono proprio tanto!!! :D Adoro questi piccoli gioiellini!! Poi voglio dire, Toshiba…parlà da sè!! Chissà, se il mio portatile HP muore, mi sa che lo rimpiazzo con uno di questi “gioiellini”…manca il lettore cd/dvd ma si può aggiungere un supporto esterno!!!

  • asrafel

    a me piace il fatto che toshiba azienda seria prenda in considerazione la distro + diffusa modificata apposta per questo tipo di pc e non come l’acer che è andata a prendere linpus!!!!!!(ma una più sfigata dove la trovate?).
    Unica nota dolente capisco che linux consumi meno di windows ma non potrebbero fare come l’asus che a parità di prezzo danno caratteristiche migliori per linux? a questo punto a me verrebbe da prendere quello con win e piazzarci sopra linux..

  • asrafel

    a me piace il fatto che toshiba azienda seria prenda in considerazione la distro + diffusa modificata apposta per questo tipo di pc e non come l’acer che è andata a prendere linpus!!!!!!(ma una più sfigata dove la trovate?).
    Unica nota dolente capisco che linux consumi meno di windows ma non potrebbero fare come l’asus che a parità di prezzo danno caratteristiche migliori per linux? a questo punto a me verrebbe da prendere quello con win e piazzarci sopra linux..

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    In effetti dovrebbe esserci una differenza di prezzzo abbastanza visibile tra la versione windows quella Linux.
    Direi che c’è una licenza in meno da pagare a favore di linux.

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    In effetti dovrebbe esserci una differenza di prezzzo abbastanza visibile tra la versione windows quella Linux.
    Direi che c’è una licenza in meno da pagare a favore di linux.

blog comments powered by Disqus