Android sarà open source al 100%


Tweet

E’ stato annunciato che Android sarà reso open source al 100%, incluse le sue librerie e le sue componenti di piattaforma core.
E’ stato reso pubblico che persino i codec multimediali che generalmente sono tenuti sotto chiave, verranno aperti al mondo dell’open source con regolare licenza Apache Software License. 
Si tratta dello stesso tipo di licenza utilizzata da grandi progetti nella comunità open source quali il server Apache HTTP, Tomcat, Harmony e molti altri.
Ci sono tuttavia delle eccezioni da ricordare quando parliamo di Licenza Apache.
In particolare, i software già coperti da un altro tipo di licenza, continueranno ad utilizzare quella in vigore. 

Un esempio interessante è rappresentato dalle intensificazioni di Google nel kernel Linux che continuerà ad usare licenza GPL. Tutto ciò riguarda anche i software rilasciati sotto licenza Eclipse tra cui i plugin Android Development Tools.

Google ha scelto la licenza Apache perchè essa fornisce i carrier, gli OEM, e l’applicazione permette di sviluppare libertà di utilizzare qualsiasi licenza si voglia per i propri software.

Mentre Google incoraggia a rendere i codec aperti se possibile, nello stesso tempo progetta di rendere alcune applicazioni chiuse, tra cui Gmail. Queste applicazioni, infatti, non sono parte del sistema Android.

Per avere maggiori informazioni sulla notizia cliccare qui.

Articoli Correlati

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo