Chrome OS esordirà in autunno?


Tweet

E’ ormai ufficiale, ad annunciarlo è stata proprio Google, poche ore fa, quando ha dichiarato che il prossimo autunno debutterà Chrome OS, sistema operativo leggero e basato sul concetto di browser.
Sundar Pichai, vice presidente della gestione del prodotto, pare entusiasta e promette al pubblico un prodotto perfetto che permetterà all’utenza di vivere un’esperienza indimenticabile, sia a livello software che a livello hardware.
L’annuncio è stato lanciato durante la conferenza Computex tenuta a Tapei, evento in cui i produttori di hardware hanno svelato una moltitudine di nuovi prodotti netbook e tablet.

Secondo quanto è emerso dalle interviste effettuate, la prima release del sistema operativo funzionerà su processore x86 pensato per dispositivi laptop e netbook.

Tuttavia, è stato già promesso che a breve Chorme OS assicurerà ill supporto ad architetture ARM e sarà caratterizzato da un’architettura estremamente leggere basata sul kernel Linux.

In particolare, Chrome OS si basa su Ubuntu ma fa uso di un’interfaccia utente del tutto rivoluzionata la quale verte essenzialmente sul browser di casa Google, ovvero, Chrome.

Parlando di applicazioni, è stato inoltre affermato che Chrome OS rappresenta l’unico sistema operativo del futuro per cui esistono già milioni di programmi già pronti, proprio in virtù del fatto che gli sviluppatori non hanno bisogno di progettare ex novo servizi come Gmail e Facebook.

VIA | Ars Technica.

Articoli Correlati

,

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo

  • http://www.highlow.biz Gian

    Questa notizia mi piace per due motivi:
    1. Pare che Chrome OS verrà implementato di default nella nuova generazione di laptop (ed in seguito nei desktop), ponendo finalmente fine al monopolio Micro$oft;
    2. Chrome OS porterà sviluppo a GNU/Linux. Basandosi infatti sul suo kernel ed essendo una fork (impropria ma comunque una fork) di Ubuntu, molti pacchetti verranno facilmente pacchettizzati in .deb e, dato che mamma G sarà una piacevole novità, i distributori di hardware saranno portati a rilasciare driver per le loro periferiche, driver facilmente ricompilabili per distro come, per l'appunto, Ubuntu.
    Diciamo addio a Ndiswrapper e a Wine, il futuro sta con Chrome OS!

  • SleazyCriss

    Io non sarei così felice
    1 dubito che chrome os abbia un futuro sui desktop
    2 chi ti dice che non cambino il sistema di pacchettizzazione e soprattutto che rilascino il codice sorgente?E poi soprattutto ubuntu non è linux, quindi tutte le distribuzioni che si affidano ad altri tipi di pacchetti che faranno?

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Perchè affermi che Ubuntu non è linux? :)

  • http://www.crismonblog.org Maxwell

    Mi permetto di interpretarla:
    ubuntu non è linux nel senso che non è la distro usata dal 99,9% degli utenti linux, quindi ciò che viene creato per ubuntu non è detto che valga per tutte le altre distro. opensuse si basa su rpm, quindi se creano miliardi di deb per ubuntu non servono a nulla per noi. (certo c'è alien e tutto il resto….ma un rpm nativo non ha confronti!!)

    ciao ciao
    Max

  • http://it-it.facebook.com/people/Giuseppe-Salinaro/1626934381 Giuseppe Salinaro

    When you know Slackware, you know Linux… when you know Ubuntu, all you know is Ubuntu…perchè ubuntu è la + utilizzata?perchè molti linuxiani doc non la sopportano?Ha fatto molte scelte contro mano XD

  • SleazyCriss

    Infatti era quello che volevo dire, cioè che ubuntu non è tutto linux ma una distribuzione come molte altre e credo che se mettiamo vicine fedora opensuse mandriva etc etc il bacino di utenza credo sia ben superiore a quello di debian/ubuntu e derivate.

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Ubuntu ha un'arma in più che fa la differenza: la capacità di farsi conoscere, di pubblicizzarsi, di avvicinare l'utente e una grande community.
    Tutti particolari da non sottovalutare da cui anche le altre distribuzioni e i relativi promotori dovrebbero prendere seriamente in considerazione.Con una visibilità molto ma molto limitata è più che scontato imbattersi in “fallimento”.

  • SleazyCriss

    Secondo me però le altre comunità hanno molta più competenza, mi viene da pensare a suseitalia un anno fa, oppure alla comunità di arch linux.
    Comunque non è sufficiente purtroppo sembra che nessuna altra distro voglia veramente impegnarsi nell'ambito desktop pubblicizzando i propri prodotti e penso a mandriva o opensuse e alla loro facilità grazie yast etc

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Hanno molta competenza e siamo d'accordo ma non posso ripeterti altro che se il prodotto di nicchia non è pubblicizzato non avrà mai modo di duellare seriamente con i più grandi colossi come windows e mac os…..
    Linux, se hai un potenziale promuovili e mettiti in discussione…

  • aladar

    ………. ma la mia personale opinione sul discorso e che la Ubuntu e una discreta distribuzione mentre la OpenSuSe,Mandriva,Fedora e aggiungo la nostra giovane”made in Italy” Hymera e poche altre………siano un passo forse due avanti!,poi se il mercato è la legge del più forte ben venga la forza di Ubuntu,ma allora acetiamo anche Microsoft ,Mac,Adobe,ipod,iPhone,Itunes e formati chiusi come H.264 e altre diavolerie.ciao

  • http://www.highlow.biz Gian

    Signori, non pensavo di scatenare un putiferio con il mio commento!
    Vorrei rispondervi singolarmente punto per punto:
    @SleazyCriss: Sì, hai perfettamente ragione, GNU/Linux non è Ubuntu, di conseguenza non si può generalizzare (come può sembrare che abbia fatto io nel mio commento anche se non l'ho fatto), di sicuro dovremo andare a vedere se i sorgenti verranno rilasciati o meglio; onestamente penso che, per coerenza, Chrome OS debba rilasciare i sorgenti, dato che il core utilizzato si basa comunque su un progetto open source. Se ciò non dovesse accadere, però, molto probabilmente i driver rilasciati per Chrome OS saranno più compatibili rispetto a quelli rilasciati per Windows, quindi prevedo (anche se non posso esserne certo) che sarà più semplice ricompilarli per utilizzarli su distro quali Debian, Ubuntu, Sidux, etc…
    Non so parlare delle altre distro, onestamente mi affido al fatto che la ricompilazione sia più semplice (è una mia speranza, non un dato di fatto, attenzione) di quella degli eventuali driver Windows; sono ignorante per quanto riguarda OpenSuSE dunque non voglio parlare senza cognizione di causa. Spero solamente che le mie previsioni si avverino, tutto qui;
    @ Maxwell & SleazyCriss: anche su questo punto non mi sento di dissentire: Mandriva, Fedora, OpenSuSE sono tutte distro che hanno un bacino di utenza ben maggiore di quello di Ubuntu; questo perché, a mio modesto parere, le persone particolarmente capaci hanno il “coraggio” (lo so, può suonare male, ma non mi veniva un'altra parola) di installare distro così importanti. I newbie come me, invece, preferiscono usare qualcosa di estremamente user-friendly come Ubuntu, per poi magari avvicinarsi ad altre distro. Per questo motivo ho scritto “Chrome OS porterà sviluppo a GNU/Linux”, perché le persone nel loro primo approccio ad Ubuntu saranno più motivate ad addentrarsi nei meandri del mondo del pinguino (sempre se la mia ipotesi sui sorgenti e relative pacchettizzazioni si avveri), ma non volevo assolutamente fare una distinzione in “distro di serie A” e “distro di serie B”, lo specifico al fine di non creare malintesi (sono perfettamente d'accordo anche sulla competenza delle comunità di SuSEItalia e Arch, battono di gran lunga quella porcata di forum di supporto per Ubuntu).
    Termino il commento quotando Crismon, che ha scritto a mio parere una frase sacrosanta:
    “Linux, se hai un potenziale promuovilo e mettiti in discussione…”
    Insomma ragazzi, staremo a vedere!

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Vorrei farti solo un piccolo quesito: perchè credi che Ubuntu sia più user-friendly di openSUSE? Hai mai provato anche per un secondo openSUSE? :)

  • http://www.highlow.biz Gian

    @Giuseppe Salinaro (scusa, nella mia risposta generale avevo saltato il tuo commento):
    È la più utilizzata proprio perché viene vista come la distro user-friendly per eccellenza, perché le persone che abbandonano Windows si vogliono aspettare qualcosa di facile utilizzo (almeno, alcune solamente all'inizio, poi si “evolvono” verso altre distro); è vero, condivido il pensiero secondo il quale chi utilizza Ubuntu conosca solamente Ubuntu perché non dà una chiara visione d'insieme del mondo GNU/Linux, però è comunque un modo per entrare nell'ottica degli O.S. open source, non credete?

  • http://www.highlow.biz Gian

    @Crismon (non mi funziona la risposta individuale, mi dispiace):
    Onestamente? No, i miei unici passi verso qualcosa del genere furono con SuSE (sì, prima della distinzione tra OpenSuSE e SuSE Linux). “Perché Ubuntu”? ti starai chiedendo sicuramente ora: ovviamente perché ne ho sentito parlare più spesso di OpenSuSE e di qui la mia curiosità iniziale verso questa distro invece dell'altra.
    Ultimamente mi è venuta voglia di colmare questa mia infinita ignoranza in merito, ma ho sistemato il DVD drive solo ieri…

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Decisamente si, Ubuntu ha questo grandissimo merito: la sua popolarità avvicina al mondo Linux poi c'è chi resta e chi va…….

    Se clicchi sul tasto “Rispondi” non riesci a postare?

  • http://www.highlow.biz Gian

    @Crismon: No, purtroppo mi dà un messaggio di errore (un popup con su scritto “Scrivi un commento, grazie.”); probabilmente sarà dovuto al fatto che non posseggo un account Disqus né OpenId…

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Si in effetti ho notato sarà un problema di Disqus. Ultimamente ne sta accusando parecchi.

  • SleazyCriss

    Guarda ti do un consiglio prova opensuse con il suo yast ti renderai conto che è estremamente user friendly, per intenderci è stata la mia prima distro e posso assicurarti che all'inizio senza fare nessuno sforzo mi sono trovato molte cose già configurate e il resto l'ho configurato tutto stampante scanner etc etc in pochissimo tempo e di certo non era molto meno facile rispetto ad oggi

  • http://chinchillart.tumblr.com chinchillart

    Se il buongiorno si vede dal mattino, dove il buongiorno significa Android, direi che l'ipotesi più plausibile sia un OS open source, customizzato da ogni produttore di hardware con driver propietari (intendo binary blobs) e migliorie anch'esse proprietarie. Non mi pare che i terminali Android siano così facilmente hackabili, è difficile persino ottenere l'accesso come root. Non mi aspetto niente di più da Chrome OS… Spero di venire confutato quanto prima. :)

  • http://www.highlow.biz Gian

    Lo proverò senz'altro, sto creando proprio in questo momento una live per usb! ^^

  • http://www.crismonblog.org Crismon

    Attendiamo un tuo giudizio ;)

  • SleazyCriss

    Gnome o kde???