Ci sono stati una serie di cambiamenti per quanto riguarda la configurazione di Compiz in Opensuse 11. Tali innovazioni sono state effettuate sia ad un livello immediatamente visibile dagli utenti attraverso nuove ed eccitanti caratteristiche, sia dietro le quinte rendendo Compiz più facile da installare ed utilizzare. La maggior parte del lavoro è stato svolto da Dennis Kasprzyk, sviluppatore di Compiz Fusion nonchè utente di Opensuse. Per quanto concerne i cambiamenti del setup di Compiz, ricordiamo anzitutto quelli di AIGLX abilitato di default nella 11 intutti gli hardware supportati.

Ciò significa che non ci sarà più bisogno di abilitare manualmente Xgl o di compilare xorg.config per eseguire Compiz o altri effetti desktop come quelli di KDE sulla nostra macchina.
Di eguale importanza, è l’installazione di default di Compiz Fusion in OpenSUSE 11 senza più bisogno di scaricare i rispettivi repository. Attraverso la semplice gestione di configurazioni, sarà possibile abilitare o disabilitare Compiz Fusion sia su KDE che su GNOME. Lo ritroveremo nel menù principale come "Applicazione effetti desktop" da cui si potranno cambiare le configurazioni generali senza preoccuparsi troppo dei dettagli.

Compiz sarà inoltre dotato di un setting manager altamente configurabile, denominato ccsm (CompizConfig Setting Manager) disponibile di default in Opensuse 11. E’ dunque possibile personalizzare al massimo Compiz cambiando una grande moltitudine di configurazioni.

Sono inoltre presenti una serie di plugin e aggiunzioni, molte delle quali migliorano drasticamente l’accessibilità ai desktop delle distribuzioni Linux.

Tra questi plugin ricordiamo il cosiddetto "Show Mouse" grazie al quale è possibile realizzare facilmente dove si trova il cursore del nostro mouse attraverso un effetto speciale di stelle luminose che lo circonderanno.

Menzioniamo inoltre il "Magnifying Glass" che ci permette di zumare su un’area particolare del nostro schermo senza per questo ingrandire tutto il desktop.

Altro plugin interessante è il cosiddetto "Scale Window Up/Down" attraverso il quale è possibile ingrandire o rimpicciolire una finestra.

Particolarmente innovativo è il plugin "Brightness and Saturation" grazie al quale possiamo facilmente aggiustare la luminosità e la saturazione sia di una singola finestra che dell’intero desktop.

E’ possibile trovare l’ultima versione di Compiz Fusion nei repository di Opensuse Build Service. Vi ricordiamo che tra le novità dell’ultima versione di Compiz emergono il 1-click-install nonchè la famosissima e attesissima deformazione del cubo. Il rinomato cubo può adesso essere distorto e addirittura assumere la forma di una sfera o di un cilindro. E’ inoltre possibile rendere il cubo trasparente e persino creare una rappresentazione 3D delle finestre.

Fonte da cui è stato tratto l’articolo.

Gli ultimi 5 articoli di Roby

Segnala questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Facebook
  • del.icio.us
  • Digg
  • Reddit
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • OKnotizie
  • Google Bookmarks
  • Slashdot
  • TwitThis
  • Upnews
  • Segnalo

Articoli Correlati