VirtualBox on Linux (openSuse 10.2)

Posted on Settembre 15th, 2007 in Italian Version, openSUSE 10.2 by Crismon

VirtualBox è una macchina vituale che consente di far girare contemporaneamente diversi sistemi operativi. In questo momento sto testando openSuse 10.3-RC1… (finalmente riesco a vederla ).Procuriamoci subito l’ultima versione disponibile ovvero la 1.5.0 scaricabile dal sito ufficiale. Download-i386. Download-AMD64 Una volta ottenuto il file non dobbiamo far altro che generare l’rpm e installarlo. Apriamo una shell, portiamoci tranite il comando "cd /persorso/" nella cartella contenente il file scaricato e digitiamo:

  • sh VirtualBox-1.5.0_24069_openSUSE102-2.i586.rpm.run (genererà l’rpm)

Ci verrà richiesto di accettare le condizioni..ovviamente facciamolo.;P Logghiamoci da root e installiamo l’rpm:

  • rpm -ivh VirtualBox-1.5.0_24069_openSUSE102-2.i586.rpm

Preparing… ########################################### [100%] 1:VirtualBox ########################################### [100%] Creating group ‘vboxusers’. VM users must be member of that group!

Per concludere il tutto, come richiesto per il corretto funzionamento, dobbiamo creare un nuovo gruppo "vboxusers" e aggiungervi il nostro utente.

Apriamo Yast –> Sicurezza e utenti –> Modifica e crea gruppi –> Aggiungi

Nome gruppo: vboxusers e includiamo nella lista a destra il nostro user. L’installazione è terminata, lanciamo VirtualBox dal menù.

 

 

Guest Additions Guest: (openSuse)

Installare le Guest Additions su una macchina virtuale che ospita Windows è abbastanza semplice.. le cose si "complicano" leggermente se il sistema in questione è una distribuzione linux. Vediamo come procedere in quanto installare le Guest Additions significa installare una serie di utility tra i quali i driver grafici e la possibilità di condividere una cartella. Vediamo come fare. Innanzitutto avviamo la nostra macchina in VirtualBox (nel mio caso openSuse 10.3-RC1). Apriamo Yast –> Gestione pacchetti; installiamo i sorgenti del kernel e i compilatori:
  • Kernel-source
  • gcc
  • gcc41-c++ oppure gcc42-c++ nel caso in cui la Guest sia openSuse 10.3.

Dal menù Dispositivi –> Installa Guest Additions.. Di nuovo Dispositivi –> Monta CD/DVD-ROM –> Immagine CD/DVD-ROM (selezioniamo con in figura "VBoxGuestAdditions.iso" e clicchiamo sul tasto "seleziona". Se era precedentemente montata l’immagine della nostra distribuzione può capitare che nella cartella "/media", dove verrà effettivamente montata l’immagine delle Guest Additions, sembri ancora montata l’immagine precedente… occorre quindi verificare da shell o per via grafica. Apriamo una shell e digitiamo:

  • cd media

Controlliamo su quale directory sono montate tramite il comando "ls" e entriamo al suo interno:

  • cd VBOXADDITIONS_(versione)

Installiamole:

  • sh ./VboxLinuxAdditions.run

linux-y8lx:/media/VBOXADDITIONS_1.5.0_24069 # sh ./VBoxLinuxAdditions.run

Verifying archive integrity… All good.

Uncompressing VirtualBox 1.5.0 Guest Additions for Linux installation…………………………………………………………………………………………………………………….. VirtualBox 1.5.0 Guest Additions installation Building the VirtualBox Guest Additions kernel module… Building the shared folder support kernel module… Installing the VirtualBox Guest Additions… Successfully installed the VirtualBox Guest Additions. You must restart your guest system in order to complete the installation.

Riavviamo il sistema e il gioco è fatto. Possiamo ora condividere la cartella tra Host e Guest.. Dobbiamo inanzitutto creare le 2 cartelle di scambio, una in Host e l’altra in Guest. Dispositivi –> Cartelle condivise e selezioniamo la cartella di scambio assegnandole un nome; il comando da dare (da root) nel mio caso è il seguente:

  • mount -t vboxsf transfer /home/utente/Desktop/share

in cui transfer è il nome che ho assegnato alla cartella mentre "/home/utente/Desktop/share" è la cartella del sistema virtualizzato (Guest)

Condivisione cartella

Una delle procedure più ostiche è quella che riguarda la condivisione di una cartella tra tra due S.O (ovviamente uno dei quali è virtualizzato in VirtualBox). Vediamo come fare. Diamo per scontato che abbiamo già installato Windows XP in VirtualBox e che il sistema operativo di base sia un sistema GNU/Linux. Avviamo la macchia virtuale, la prima cosa da fare è installare le Guest Additions che oltre a installare i vari driver ci permetterà di poter condividere la cartella.

Sulla finestra della nostra macchia virtuale apriamo il menùDispositivi –> Monta CD-DVD-ROM –> Immagine CD-DVD-ROM.. (selezioniamo con in figura "VBoxGuestAdditions.iso" e clicchiamo sul tasto "seleziona".

Fatto ciò sempre dal menù Dispositivi –> Installa Guest Additions e l’installazione avrà inizio. Nel caso non dovesse partire apriamo "risorse del computer" nel quale troveremo l’immagine montata (VBOXADDITIONS…. (D:))…. tasto destro sopra l’icona –> Autoplay.

 

 

Accettiamo le condizioni, seguiamo il Wizard e quando ci verrà richiesto riavviamo la macchina. Creiamo nella nostra home (su linux) la cartella per la condivisione (io la chiamerò "transfer").Sulla macchina virtuale tramite il menù Dispositivi –> Cartelle condivise aggiungiamo la cartella creata in precedenza.Siamo a metà dell’opera, apriamo su Windows il promt dei comandi e digitiamo:

  • net use x: \\VBOXSVR\nome della cartella condivisa (nel mio caso sarà: net use x: \\VBOXSVR\transfer)

Missione completata, ora su risorse del computer, sotto risorse di rete comparirà il drive X ovvero il mezzo di scambio tra i due S.O.

Grazie per la collaborazione.

Share this post: Share this post with the world.

Post a comment